Specialista in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva
 
Primario Struttura Complessa di Chirurgia
Plastica e Ricostruttiva
Azienda Ospedaliera Nazionale di Alessandria
 
Foto Intervento
MASTOPLASTICA ADDITIVA

Scopo della mastoplastica additiva è aumentare il seno e migliorarne la forma utilizzando delle protesi o in casi selezionati utilizzando il tessuto adiposo (grasso) con la metodica della lipostruttura.

Le indicazioni all’intervento sono:
- quando il seno è troppo piccolo (ipoplasia mammaria)
- quando il seno è inesistente (aplasia mammaria)
- quando un forte dimagramento, una gravidanza e l’allattamento hanno alterato volume e forma (ipotrofia mammaria)
- quando un seno è più piccolo dell’altro (asimmetria mammaria)

Le motivazioni per un aumento del seno sono anche per avere un aspetto migliore, per una soddisfazione personale o semplicemente per sentirsi meglio con se stessi.

L'aumento di volume del seno può essere eseguito dopo la maggiore età e solo dopo che le mammelle siano completamente sviluppate. La paziente candidata a questo intervento deve essere cosciente delle proprie motivazioni, psicologicamente convinta ed avere un atteggiamento realistico per quanto riguarda le aspettative.

La mastoplastica additiva, come gli altri interventi di chirurgia estetica, viene personalizzata per rispondere meglio alle esigenze e soddisfare in modo realistico le aspettative.
Non è possibile paragonare una situazione ed il possibile risultato con quelli di altre persone che si conoscono e che sono già state sottoposte a questo tipo di intervento, magari da altri chirurghi.

Ogni caso sarà trattato con la tecnica più adeguata (che può essere molto diversa da quella usata da un altro per operare una vostra conoscente).
L'intervento consiste nel sistemare all'interno del seno una protesi morbida, generalmente di silicone, al fine di aumentarne il volume e migliorarne la forma. E' un intervento apparentemente semplice, poco doloroso, dai risultati immediati e duraturi e lascia cicatrici minime e nascoste. Il silicone per uso medico è estremamente puro.
E' inoltre chimicamente inerte, non provoca allergie, non è tossico e non è mai stata dimostrata la sua cancerogenicità. Le protesi mammarie sono di consistenza gelatinosa racchiuse in un sacchetto di silicone che conferisce la classica conformazione della mammella. In ogni caso la ghiandola mammaria non viene mai lesionata e quindi la sua funzione di allattamento non subisce alcuna conseguenza. Il seno si presenta subito più grande e naturale.

La morbidezza e l'elasticità definitiva si raggiungono almeno un mese dopo l'intervento, allorché i tessuti mammari si saranno modellati sulla protesi. Particolarmente positivi sono gli effetti psicologici: la valorizzazione della propria femminilità porta la paziente a una maggiore sicurezza e fiducia in se stessa.

L'intervento si svolge in ANESTESIA LOCALE CON SEDAZIONE o in anestesia generale, con una durata di circa un'ora e mezza, due. La paziente viene dimessa il giorno stesso (se anestesia locale) o la mattina dopo (se anestesia generale) e può riprendere la propria attività lavorativa già dopo circa una settimana.

 
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
PRIMA DOPO
 
PRIMA E DOPO
PRIMA E DOPO
INTERVENTO ALTRI INTERVENTI SENO

 

 

 

 
Una donna senza seno un letto senza guanciale.
(Anatole France, La rosticceria della regina Piedoca, 1892)